Porta dell’anima o amaro nutrimento: il cuore e i segni della vergogna nella cultura americana
PDF

Parole chiave

cuore
Thomas Hooker
puritanesimo
Hawthorne
The Scarlet Letter
Stephen Crane
The Black Riders

Come citare

Iuliano, F. (2020). Porta dell’anima o amaro nutrimento: il cuore e i segni della vergogna nella cultura americana. Archivi Delle Emozioni, 1(1), 39-56. https://doi.org/10.14275/2723-925x/20201.iul

Abstract

Il saggio si concentra sul cuore come significante controverso della vergogna nella letteratura americana. La prima sezione include la rilettura di alcuni brani di Thomas Hooker, pastore puritano, ipotizzando che il puritanesimo americano avesse individuato nel cuore uno dei simboli più convincenti, pure se meno facilmente decifrabili, della vergogna. Il saggio poi procede con la lettura de La lettera scarlatta di Nathaniel Hawthorne (testo emblematico sullo stigma, non solo nella letteratura americana), allo scopo di sottolineare che, in questo caso, il cuore diventa una catacresi, un significante privo di un chiaro riferimento letterale. Infine, l’ultimo testo preso in esame è una poesia di Stephen Crane, nella quale il cuore, più che semplicemente rappresentare la vergogna come stato emotivo individuale e privato, ha la funzione di rovesciare il punto di vista del testo stesso e restituire al poeta/osservatore il senso della vergogna dell’altro.

https://doi.org/10.14275/2723-925x/20201.iul
PDF